lunedì 13 febbraio 2012

Giallo Oro


Vi ricordate la canzone di Mango: Oro?
Beh è quella che mi è venuta in mente appena ho letto il tema del contest di febbraio di Cinzia dedicato al colore giallo oro dello zafferano.

Ecco cosa si dice di questo colore in cromoterapia:
"Nella cromoterapia il giallo è il colore che ricorda il Sole, esprime quindi un movimento di espansione. La scelta del giallo quindi è ricerca del nuovo, del cambiamento, della liberazione dagli schemi. Sinonimo di vivacità, estroversione, leggerezza, crescita e cambiamento. Stimola l'attenzione e l'apprendimento, acuisce la mente e la concentrazione. Stimola l'attività mentale e porta fiducia e sicurezza donando gioia.
Il giallo viene associato alla parte sinistra del cervello e in genere al lato intellettuale, con effetti di stimolazione e aiuto nello studio. È considerato un colore protettivo e concreto, in aiuto a chi è troppo aperto o troppo creativo, associato alla felicità, alla saggezza e alla immaginazione, generatore di buon umore."

Inoltre vi ricordo che il giallo oro nell'antica Cina era il colore dell'Imperatore.
ma cosa volete di più?? e allora che giallo zafferano sia!

Avrete capito che con questo post partecipo al contest di febbraio della cara Cinzia di Essenza in cucina e My taste for food Oro Zafferano:


Pasta e cavolfiore con zafferano al forno
per 6 persone

500 gr di pasta di Gragnano innamorati capresi
250 gr di piccole salsicce di maiale
300 gr di fiordilatte
1 cavolfiore
Zafferano, pistilli
Panna da cucina, 3 cucchiai
Pepe nero
Noce moscata
Parmigiano grattugiato
1 aglio
Olio d’oliva
Sale



Lavate e bollite il cavolfiore per una decina di minuti in acqua salata. Scolatelo e saltatelo in padella con un filo d’olio, coloratelo con i pistilli di zafferano e profumatelo con l’aglio per un’altra decina di minuti. Aggiungete quindi la salsiccia tagliata in pezzettini e lasciatela cuocere col cavolfiore. A questo punto spegnete e unitevi 3 cucchiai di panna da cucina per amalgamare, una buona grattata di noce moscata ed un po’ di pepe macinato al momento.

Nel frattempo cuocete la pasta la dente, appena pronta versatela in padella per amalgamarla col cavolfiore. In uno stampo del diametro di 25 cm rivestito di carta forno, versate una metà della pasta, fate uno strato con il fiordilatte tagliato un piccoli pezzi e ricoprite con la restante pasta. Cospargete col parmigiano grattugiato e infornate a 180° C per una ventina di minuti o finché la torta di pasta non sarà bella dorata. Servite calda.

39 commenti:

  1. e'di sicuro il colore che amo di piu' in cucina oltre al verde.mi mettono allegria e poi sembra proprio di avere l'oro in bocca.ottima questa ricetta!

    RispondiElimina
  2. Cavolfiore e zafferano è un'accoppiata vincente secondo me...nzi anche secondo la tradizione :) quindi non posso ce essere incantata da questa pasta al forno! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mangio una pasta con cavolfiore e zafferano davvero ottima in un risto qui vicino che mi ha ispirato :)

      Elimina
  3. Non che non abbia apprezzato l'elogio al 'giallo' e naturalmente anche io partecipo al meraviglioso contest della mia meravigliosa Cinzia, ma vogliamo parlare un istante di questa pasta zafferano e cavolfiore? No, perchè giallo a parte, mi pare davvero di poterla odorare e lo dico davvero con fare un po' lubrico....

    RispondiElimina
  4. Gio! Che bellissima prefazione, anch'io volevo riprendere l'aspetto della cromoterapia, che ovviamente mi è molto caro, lo uso anche nel lavoro, ma non potevo fare un post chilometrico, invece ci hai pensato tu... BELLO! E ovviamente molto interessante, perché ogni fonte usa concetti propri e non sempre c'è uniformità di concetti.
    E vogliamo dire qualcosa del tuo piatto? Lo trovo pieno di gusto e profumatissimo, molto adatto a queste giornate che sono ancora FREDDISSIME..!
    Grazie, un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille Cinzia! per me è un gran piacere!

      Elimina
  5. sto' cercando di immaginare il suo sapore ma se l'assaggio viene meglio!!! ahahaha bravissima dev'essere succulento!! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. monia sei benvenuta per l'assaggio eh eh

      Elimina
  6. E'un capolavoro di gusto questo piatto. Dovrei anche tirarti le orecchie...perchè ero partito per commentare a sfottò sul giallo e poi sul piatto mi sono sciolto! :P ehehehehe
    Guarda che non si fà così! :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma grazie mio romanticone! (ho letto il tuo post eh eh)

      Elimina
  7. Per darmi fiducia e sicurezza ci vorrebbe ben altro...ahimè...ma di sicuro il giallo è un colore che amo, mi dona calore e buonumore. Non a caso è il colore del sole. E la tua pasta oro zafferano mi stuzzica incredibilmente le papille...anche alle 8 di mattina :) Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io ne ho mangiato un avanzo freddo ed era gustosissimo :P

      Elimina
  8. Che capolavoro di pasta con i cavolfiori, l'aggiunta dello zafferano gli conferisce un colore meraviglioso!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  9. un piatto deciso,da gustare appieno. Mi piace tantissimo per come lo hai presentato e per gli ingredienti che hai scelto, bravissima!!ciao, Valentina

    RispondiElimina
  10. Grazie per il commento e complimenti e' un piatto ottimo,saporito e suucculente....adoro il giallo!!!!buona vita e buona cucina!!!

    RispondiElimina
  11. Che bello questo timballo! Dev'essere buonissimo!

    RispondiElimina
  12. da un pò non mangio cavolfiore ma questa riccetta è fantastica!!!!
    da provare :)

    RispondiElimina
  13. hai interpretato benissimo il colore giallo! bravo..è esplosivo questo piatto!

    RispondiElimina
  14. Buongiorno Gio, io mangerei pasta al forno tutti i giorni, e la tua chissà che profumi :-D

    RispondiElimina
  15. grazie per la spiegazione cromoterapeutica !!!! Bellissimo piatto..io ci sto ancora pensando...grazie anche per l'ultimo commento che mi hai lasciato. Un bacio Claudia

    RispondiElimina
  16. Ottima interpretazione del giallo, hai creato un piccolo capolavoro con questo piatto. Daniela.

    RispondiElimina
  17. già per me dalla foto del timballo avevi vinto...poi leggendo il post con la spiegazione e il significato che ha insito in sè questo colore...beh doppia vittoria. Bravo! e una fettona per me...

    RispondiElimina
  18. Non ho presente la canzone di Mango, però ho presente il sapore dello zafferano e lo adoro!

    RispondiElimina
  19. ... e sì che avevamo capito! Come "capiamo" perfettamente che questo piatto dev'essere molto molto gustoso. Un abbraccio e auguri per il contest

    RispondiElimina
  20. Bellezza e gusto, questo potrebbe essere il nome della tua ricetta!
    In bocca al lupo per il contest!
    Un bacione

    RispondiElimina
  21. Accidenti come è invitante!Io adoro qualunque tipo di pasta esca dal forno e questa è veramente invitante :-D. Laura

    RispondiElimina
  22. oro, oro..per averti così sincera...quanto mi piaceva! di sicuro la tua pasta non mi piace di meno!!! bravissimo, un bacione

    RispondiElimina
  23. mamma mia che fame che mi hai messo!!!!!
    bravissimo mi piace proprio tanto!
    Giulia

    RispondiElimina
  24. Giallo Sicilia sono le pareti del soggiorno di casa mia :)
    mi piace, adoro il cavolfiore che qui si usa a tinchitè, poi con la salsiccia...ma che te lo dico a fare?
    *
    bravo sei!
    *
    Cla

    RispondiElimina
  25. Splendido piatto Gio, quanto sei bravo!!!!

    RispondiElimina
  26. che buonissima idea..da provare..Grazie!!
    Buona serata!!

    RispondiElimina
  27. grazie a tutti per essere passati!

    RispondiElimina
  28. una bellissima presentazione che rende raffinatissima una pasta quasi rustica!! grande gio!

    RispondiElimina

Se ti fa piacere lascia qui un commento, grazie!

Ultimi post