martedì 24 gennaio 2012

Alice nel paese delle meraviglie: la Sicilia!


Le prime volte che ho messo piede in Sicilia sono rimasto completamente affascinato dal paesaggio, dalla gente, dai profumi, dal cibo...
mi sentivo parlare in una lingua musicale che non conoscevo, ma poi col tempo e gli anni ho imparato a conoscere, sì perché poi in Sicilia ci sono tornato ogni anno ammaliato dalla sua bellezza.
Vacanze farcite di cassate, cannoli, brioches col tuppo, latte di mandorle e 'niputiddati'.

Per me la Sicilia è anche inevitabilmente legata a Tomasi di Lampedusa, ai timballi di maccheroni, la cui sola descrizione fa venir fame, al buon vino e alle terre di Donnafugata...
alla violenta bellezza di alcuni paesaggi isolani, la terra rossa bruciata colorata solo dalle verdi pennellate degli ulivi, i templi e il mare azzurro.

Gente vera, forte, caparbia e generosa che sembra reincarnare i personaggi letti nei libri, dai Malavoglia, ai Salina, agli Uzeda fino ai moderni personaggi pirandelliani, un mosaico multicolore e vivace di chi non si è mai fatto piegare dalla malasorte.
Forza Siciliani!


Bianconiglio
per 6 persone

1 coniglio di circa 1,7 Kg
400 ml di Zibibbo
2 cipolle bianche
1 mazzetto di sedano
20 gr di sugna paesana
Timo fresco, qualche rametto
Pepe bianco del Brasile in grani
1 aglio
Olio d’oliva
Sale marino


Per prima cosa lavate e poi tritate il sedano, le cipolle e l’aglio. In una pentola capiente (ne ho usato una rivestita in ceramica) versate un po’ d’olio d’oliva a fatevi rosolare le verdure, appena imbiondiscono unitevi i pezzi di coniglio e girate finché la carne non comincia ad imbiancare. A questo punto aggiungete lo Zibibbo, coprite e cuocete per circa 50 minuti, mescolando di tanto in tanto. A metà cottura unitevi il timo fresco, i grani di pepe pestati nel mortaio ed un cucchiaio di sugna (che sia paesana però altrimenti evitate!). Prima di servire decorate con qualche altro rametto di timo fresco.

38 commenti:

  1. Ottimo questo coniglio! Devo provarlo prima o poi...

    RispondiElimina
  2. che bella portata saporita e gustosa!!! in sicilia si mangia benissimo ho molti amici siciliani che vivono da me ma nn sono mai andata e la prima vacanza che faro' sara' proprio la'...adoro il loro accento antico e incomprensibile! ahahah ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci devi assolutamente andare! si mangia anche benissimo!

      Elimina
  3. La Sicilia è uno dei nostri vanti, un crogiolo di culture che ne fa una regione assolutamente unica, anche dal punto di vista gastronomico.
    E questo coniglio ne è la prova lampante!

    RispondiElimina
  4. Io ci sono stata soltanto una volta ed ero piccola eppure l'anima selvaggia della sua natura mi è rimasta scolpita dentro...che bella preparazione oggi, immagino che questo coniglio fosse morbidissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci devi andare anche da grande allora!

      Elimina
  5. ma dai....quando ho letto il titolo ho pensato subito ad una ricetta con le alici di ispirazione sicula :-)) beh però questo coniglio non me le fa rimpiangere, la Sicilia la rimpiango sì, la adoro, ho il mal di Sicilia, di tanto in tanto devo tornarci!
    Ciao
    Cris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. alici...ci sto pensando...per il tuo contest ovvio! :)

      Elimina
  6. In Sicilia ci sono stata solo una volta di passaggio, ma mi ricordo benissimo i colori e i profumi, profumi che si ritrovano proprio in questo tuo piatto.

    RispondiElimina
  7. io lo sai che ci hio passato le vacanze e decisamente ládoro.mi sono trovata benissimo.per la ricetta sfondi una porta aperta perche adoro il coniglietto!!

    RispondiElimina
  8. Il coniglio così fa venire l'acquolina! Io sono siciliana e posso capire quello che ti ha lasciato la Sicilia. Vivo in prov. di Parma, un posto meraviglioso e verde, ma l'amore per la sicilia non passa mai e ci torno ogni anno per godermi il mare ed il sole!

    RispondiElimina
  9. amo la sicilia e amo i suoi sapori! complimenti :) baci!

    RispondiElimina
  10. Ma che bello anche tu in Sicilia!!!!! Grazie Giò per avermi riportato in poche righe in questa terra magnifica. Un abbraccio.
    ib

    RispondiElimina
  11. Se lo cucinassi a casa, farei la felicità di qualcuno, lo so. Ok, nascondo questo post che è meglio :)

    RispondiElimina
  12. Mi hai fatto venire voglia di coniglio anche se io non lo mangio! :-D

    RispondiElimina
  13. Ecco io non sono mai stata in Sicilia ... Ogni volta che ne sento parlare mi verrebbe voglia di fare le valigie!

    RispondiElimina
  14. Non sono mai stata in Sicilia, ma dal tuo racconto ho capito cosa mi sono persa! Complimenti per il coniglio, deve essere molto saporito! A che ora vengo?
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  15. Purtroppo non conosco molto la Sicilia, ma è nella mia lista di paesi da visitare, assolutamente!
    Intanto mi gusto il tuo coniglio saporitissimo!

    RispondiElimina
  16. sono contenta che ti piaccia la Sicilia. Io da siciliana non ne posso fare a meno...ma a volte sono proprio stanca di tutta questa esasperazione, nel bene e nel male, come nella luce, nella bellezza, come nella bruttezza e nell'ombra...A questo punto spero verrai a trovarmi presto!!!
    Elisa

    RispondiElimina
  17. ...la Sicilia conquista tutti, c'è poco da fare. Parola di un Carnico...di origini ragusane!!!

    Complimenti per questo Bianconiglio. Lo proverò.

    Passa a trovarmi.

    Paolo

    RispondiElimina
  18. E qui mi inchino alla bravura per l'esecuzione e alla delizia di questo piatto!!! Favoloso!!!!! Ely

    RispondiElimina
  19. Non mi puoi mettere bianconiglio in pentola, crudeleeee! :D ahahah scherzo, io credo che la carne di coniglio sia una delle carni più buone che si possa assaporare, tu l'hai cucinata divinamente, e poi presentata così...! Come al solito non ti smentisci mai, bravissimo ;)

    RispondiElimina
  20. Speriamo che i problemi con blogger siano finiti. . . Ottimo cucinato così il coniglio, da provare, grazie Gio!!!!!!

    RispondiElimina
  21. ... ecco il perché di "Alice", nel titolo! La Sicilia attira tantissimo anche me... ed ora ho la fortuna di avere una vicina di casa siciliana doc! A lei faccio assaggiare qualche piattuzzo ispirato alla sua terra e così "mi sento" un po' siciliana anch'io. Sei davvero bravo a cimentarti con piatti molto complessi come questo e direi che la sfida la vinci tu! un abbraccio

    RispondiElimina
  22. Adoro la carne di coniglio, ottima questa tua ricetta siciliana. Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  23. finchè leggevo la tua descrizione di quella calda e splendida isola che è la sicilia mi veniva voglia di tornarci.
    i paesaggi, i profumi e come dici tu i sapori sono unici....
    ci sono stata qualche anno fa e a furia di assaggiare tutto quello che potevo mi sono riportata a casa qualche chiletto in più da smaltire... ma vuoi mettere la soddisfazione?
    ottimo anche il tuo piatto mi piace molto il timo fresco e mi affascina il coniglio in bianco. complimenti davvero :-)

    RispondiElimina
  24. Non sono mai stata in Sicilia ma mi piacerebbe sia per il mare sia per il cibo :-) questa volta il bianconiglio ha fatto una brutta fine... Ma per diventare un piatto da paese delle meraviglie!

    RispondiElimina
  25. la Sicilia è una terra meravigliosa anche io ne rimasi affascinata . i profumi i sapori , e questo coniglio??? sai che non mangio carne..ma mi fai venire una voglia!!!

    RispondiElimina
  26. Ciò vissuto per 8 lunghi anni...tutti piacevoli perchè la giravo di lungo e in largo isole comprese...hai fatto una bellissima descrizione. Mi piace anche moltissimo questo coniglio in bianco, anche se una carne che non amo ma in alcune preparazioni la trovo eccellente...buona giornata e alla prossima. ciao.

    RispondiElimina
  27. Non si può non restare affascinati dalla Sicilia, i suoi paesaggi, profumi e sapori. Sul coniglio...stavolta passo. magari sperimento col pollo :) Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  28. Ciaoo carissimo Gio sono davvero all'estremo delle forze e pensare d'entrare nel paese delle meraviglie mi da un sentore di pace e serenità. grazie e ancora grazie per le bellissime e interesantissime ricette con anesse meraviigliose foto.. :D sei il cappelaio matto della situazione...

    RispondiElimina
  29. La Sicilia è unì'isola stupenda, sono stata lì tanti anni fa che son decisamente...troppi! e ci voglio portare mio marito perché non ci è mai stato e a me pare un'eresia!! :-)

    la ricetta è deliziosa, anche per me che non mangio i conigli! ^^

    (spero di riuscire a commentare con l'altro account perchè saranno almeno due settimane che non riesco più come wordpress...)

    RispondiElimina
  30. La Sicilia è un'isola incantevole. La tua descrizione è bellissima! ^_^
    Non mangio il coniglio, però mi piace come l'hai aromatizzato! ^_^
    Un bacione

    RispondiElimina
  31. Come vorrei andarci..ci sono stata solo due giorni per lavoro e non ho visto nulla! COmunque grazie per avermela fatta vivere un po'!

    RispondiElimina
  32. che bel piatto in umido! mammamia che goduria... se ci metti vicino un bel tocco di pane casereccio....diciamo che mi concedo la scarpetta va :P

    RispondiElimina
  33. bella la Sicilia...ne conosco poco..ma mi ha affascinato!!
    meraviglioso questo coniglio...che profumino!!
    buona settimana!!

    RispondiElimina
  34. bella questa ricetta, ma come sono siciliana e non la conosco?? Le tue foto parlano e quasi quasi sento il profumo.
    Ti seguo ciao

    RispondiElimina

Se ti fa piacere lascia qui un commento, grazie!

Ultimi post